SALON DE PROVANCE, GUIDA A SALON DE PROVANCE

Salon de Provence

Aix en Provence

Salon de Provence: guida alla città di Nostradamus

 

Salon-de-Provence un comune di circa 40.000 abitanti nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Salon-de-Provence  dista:

  • Aix-en-Provence a 35 km
  • Avignone 41 km
  • Arles a 40 km
  • Les Baux-de-Provence a 27 km
  • Marsiglia a 50 km
  • Il mare a 30 km

Salon-de-Provence è famosa per i suoi uliveti,  è  in effetti la capitale dell`olio d`oliva provenzale, con l`olio d`oliva si fabbrica il famoso Sapone di Marsiglia, che a Salon si trova in molti negozi in confezioni e pezzi singoli di tutte le misure. Il centro storico di Salon-de-Provence è piccolo, pulito ed ordinato, con poche cose da vedere, ma famoso nel mondo perchè ospita la casa/museo di Nostradamus. Si puo visitare tranquillamente a piedi, lasciando l`auto nel grande parcheggio sotterraneo che si trova all`inizio del centro.
 

Salon de Provance: la guida turistica a Salon de Provance

 

Le cose assolutamente da vedere nel centro di Salon de Provance sono:

  • Il château de l`Empéri: fu l`antica dimora degli arcivescovi di Arles, oggi è adibito a Museo dei Costumi militari francesi.Nel castello ci sono circa 30 sale che propongono attraverso l`esposizione di uniformi eattrezzature d`epoca, la storia degli eserciti francesi da Luigi XIV al 1918.
  • La Casa di Nostradamus : la casa in cui abito il famoso astrologo Nostradamus, dal 1547 al 1566, anno in cui mori, dal 1992 si è trasformata in un museo a lui dedicato, in cui viene raccontata la sua infanzia a a Saint-Rémy-de-Provence, i suoi studi in medicina e la sua scelta di dedicarsi all`astrologia. All`interno anche uno spazio dedicato a mostre temporanee, una libereria dedicata al 1500 ed uno shop per la vendita di souvenir e delle opere di Nostradamus.Il Museo è aperto dal Lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18. Sabato e domenica dalle 14 alle 18. Il biglietto costa 4 € per persona.
  • La strana Fontana di Muschio: Rue de l`Horloge, si visita la strana Fontana di Muschio, portafortuna della città  che esisteva già dal XVI secolo. Il calcare uscito dall`acqua e il muschio hanno preso possesso della fontana, dandole questa strana forma di fungo gigante.

Strutture nella zona:

Tappe di altri percorsi:

Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



ho letto e condivido gli accordi iscrizione

Iscrivimi
alla newsletter



Segnala ad un amico



Invia

Bookmark and Share