IL MUSEO PICASSO DI ANTIBES

Museo Picasso Antibes

Antibes

Il Museo Picasso Antibes si trova all`interno dell`antico castello Grimaldi,  edificato nel 1385 dalla fmiglia Grimaldi, che lo tenne fino alla fine del 1600 quando possò, insieme alla città ed al porto sotto il controllo del re di Francia.

Alla fine della seconda guerra mondiale il castello venne acquistato dalla città di Antibes che ne fece un museo. Nel 1946, Pablo Picasso

si stabili ad Antibes con la sua giovane compagna, Françoise Gilot.

Romuald Dor de la Souchère, sovraintendente del castello, gli propose di utilizzare un ampio salone del secondo piano come atelier.

Picasso entusiasta, si offre in cambio di decorare il castello e dalla metà di settembre alla fine di novembre del 1946 realizza numerose opere, disegni e dipinti tra cui Les Clés d’Antibes.

Nel 1947 dipinse sempre per il Museo anche Ulisse e le Sirene.

I dipinti e I materiali utilizzati dall`artista insoliti (ripolin, amianto-cemento, legno compensato ...) e riflettono la povertà del dopo guerra, ma soprattutto l`incredibile superamento di tutto questo da parte dell`uomo e la propensione del grande artista a sperimentare nuovi materiali. Le immagini esprimono la gioia di vivere in un paese di nuovo libero.
A seguito del suo soggiorno nel 1946, Pablo Picasso lasciato in deposito in Antibes: 23 dipinti (ripolin, carbone, cemento, fibra di grafite, legno o tela riutilizzati) e 44 disegni. Tra i dipinti più famosi: La Joie de vivre, satiro, flora centauro e il tridente, imposta il mangiatore di ricci di mare, ricci di mare Donna, Natura morta con civetta e le tre ricci di mare, di capra ... Per quanto riguarda i disegni, più rappresentativi sono il risultato Antipolis, i capi degli Studi della fauna selvatica per una figura femminile ...
 A seguito del suo soggiorno nel 1946, Pablo Picasso lasciato in deposito in Antibes: 23 dipinti (ripolin, carbone, cemento, fibra di grafite,
legno o tela riutilizzati) e 44 disegni. Tra i dipinti più famosi: La Joie de vivre, Satyre, faune et centaure au trident, Le Gobeur d’oursins, La Femme aux oursins, Nature morte à la chouette et aux trois oursins, La Chèvre…
. Per quanto riguarda i disegni, più rappresentativi sono la Suite Antipolis, les Têtes de faune, les Études pour une figure féminine…

Il 22 settembre 1947 vede l`apertura ufficiale della Sala Picasso al primo piano, con il primo gruppo di opere prodotte ad Antibes nella stanza ovest in presenza di una grande folla, l`evento principale che celebra la visita del artista al museo.
Il 7 settembre 1948 segna l`apertura al pubblico di una nuova raccoltadedicata a  Picasso:  Ceramiche - Pittura - Disegno. Questa mostra conferma l`arricchimento significativo di 78 ceramiche fatte nell`atelier di Vallauris Madura. Tra questi i più famosi Tanagra à l’amphore, Taureau debout, Chouette ovoïde, Échassier, Condor, Cabri couché…

Il 13 settembre 1949, in occasione della inaugurazione della mostra "Arazzi francesi", nuove gallerie dedicate ai dipinti, ceramiche e disegni di Picasso sono aperte al pubblico.

Nel 1950, 2 sculture (Tête de femme au chignon, 1932 et Tête de femme aux grands yeux, 1931-1932)
completano  questa raccolta.

Il 23 Febbraio 1957, Pablo Picasso riceve ufficialmente il titolo di cittadino onorario della città di Antibes, in una cerimonia presso il Chateau Grimaldi.

Nel 1991, la donazione di Jacqueline Picasso consente un ulteriore arricchimento delle collezioni di Picasso, che consiste di 4 dipinti, 10 disegni, 6stampe, 2ceramiche . Dal 1952 al 2001, vari doni e acquisti consentono l`acquisizione di opere su carta, stampe e arazzi di Pablo Picasso.

All`interno del Museo Picasso vi è anche un`ampia collezione di opere di artisti contemporanei e moderni.

 

 

Strutture nella zona:

Tappe di altri percorsi:

Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



ho letto e condivido gli accordi iscrizione

Iscrivimi
alla newsletter



Segnala ad un amico



Invia

Bookmark and Share