MOUNTAIN BIKE E BICICLETTA IN CAMARGUE

Mountain bike Camargue

Saintes Maries de la Mer

In bicicletta od in mountain bike alla scoperta della Camargue

La bicicletta e la mountain bike sono il mezzo ideale per scoprire la Camargue, una delle ultime grandi zone umide d’Europa.
Tutte le stagioni sono adatte per scoprire con la bicicletta e con la mountain bike la Camargue, tranne la piena estate in cui la Camargue è "assalita" da una moltitudine di turisti.
Diverse sono le strade ed i sentireri che permettono di scoprire in bicicletta o in mountain bike la Camargue.
Molti sentieri consentono di fare il giro dell’étang de Vaccarès partendo da Salins-de-Giraud verso Saintes-Maries-de-la-Mer, costeggiando chilometri di spiagge protette. Su uno sfondo costituito da affascinanti paesaggi, silenzio e birdwatching, le biciclette che avanzano silenziosamente, non spaventando gli animali e passando ovunque, sono il miglior mezzo, assieme al cavallo, per visitare la Camargue.
Grazie da un terreno costantemente piatto, un alternarsi di stradine cammini vicinali e sentieri sterrati
con alcuni passaggi sabbiosi, dove le ruote s’insabbiano nei giorni piovosi, la Camargue è adatta a ciclisti di ogni livello ed all`utilizzo sia della bicicletta che della Mountain bike.
Unico inconveniente per chi decide di " vivere" la Camargue in bicicletta od in mountain bike è il mistral che soffia spesso e che rende la pedalata difficoltosa.
Numerose sono le possibiltà di noleggiare una bicicletta od una mountain bike in Camargue,
Il Parco naturale regionale della Camargue vende una busta con una decina di proposte di escursioni in bicicletta.
Un tour completo della Camargue in bicicletta od in mountain bike, di circa 100 km, parte dalla D36b he costeggia il fianco est dell’étang de Vaccarès, 600 ettari di stagno dove fanno sosta germani neri, gabbiani, anatre e fenicotteri rosa.
Dall’altra parte dello stagno, si succedono i paesaggi tipici della Camargue come le paludi, più o meno asciutte, le praterie,  qualche canneto o le «sansouire», cioè le distese di salicornie, il cui colore va dal rosso arancione al verde secondo la stagione. Lungo il sentiero s`incontra la Capelière, Centro d’informazione della Riserva nazionale della Camargue. Prima di Salin-de-Badon la strada si allontana dall`étang de Vaccarès e ci ritorna a finaco all`altezza di Mas St-Bertrand. Da Mas St-Bertrand si raggiunge il più bel sentiero della Camargue, il sentiero che va da Digue à la mer, attraverso il cuore del parco  della Camargue, passa vicino al Phare de la Gacholle, un faro costruito nel 1882 per evitare la pericolosa punta del Sablon. Proseguendo da qui in bicicletta od in mountain bike per qualche km si arriva ad un ex posto di dogana, da qui si piega a sinistra in direzione della spiaggia. Qui incomincia una pedalata sulla spiaggia, meglio se sul più compatto bagnasciuga.Ad un certo punto si risale sulla diga prendendo in direzione di  Saintes-Maries-de-la-Mer, passando attraverso le ultime spiaggie «selvatiche» del Mediterraneo. Si costeggia quindi un un canale di velocità, uno stretto canale di 60 cm di profondità che serve a battere dei primati di velocità a vela, si arriva a
 Saintes-Maries-de-la-Mer. Si lascia Saintes-Maries-de-la-Mer per la D85a lungo gli stagni e si arriva al sentiero di Méjane che conduce alla la D37 a nord dell’étang de Vaccarès, il  punto da cui siamo partiti.

Strutture nella zona:

Tappe di altri percorsi:

Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



ho letto e condivido gli accordi iscrizione

Iscrivimi
alla newsletter



Segnala ad un amico



Invia

Bookmark and Share