IL PALAZZO DEI PAPI DI AVIGNONE

Il Palazzo dei Papi di Avignone

Avignone

Avignone, già importante punto di passaggio sulle vie francesi di pellegrinaggio verso Santiago di Compostela, divenne così un ancora più ricco centro di potere. Il Palazzo dei Papi, mirabile edificio gotico del XIV sec., divenne il simbolo tangibile delle mutato equilibrio tra Chiesa e Regno: da un lato, sfarzoso palazzo, mirabilmente arredato ed impreziosito da ori ed arazzi, dall’altro, inespugnabile roccaforte, per scoraggiare e respingere ulteriori attacchi al potere religioso. Il Palazzo venne edificato in meno di 20 anni (dal 1335 al 1352) da Benedetto XII e Clemente VI e conserva oggi il primato del più grande palazzo gotico del mondo, dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. Delle sue numerosissime stanze, sono 25 quelle aperte al pubblico: si tratta di stanze d’apparato, cappelle, appartamenti privati dei Papi nonché il favoloso chiostro. I Papi non badarono a spese nell’edificazione della loro sede, si dice infatti che quest’opera assorbì la quasi totalità delle entrate del papato. In una delle sale espositive, ad es., apprendiamo che venne commissionata la realizzazione di piastrelle di ceramica decorate a mano, ognuna differentemente dall’altra, con motivi figurati o simbolici.

 


 

Strutture nella zona:

Tappe di altri percorsi:

Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



ho letto e condivido gli accordi iscrizione

Iscrivimi
alla newsletter



Segnala ad un amico



Invia

Bookmark and Share