NIZZA, VACANZA NIZZA, GUIDA NIZZA

Nizza

Guida Nizza: una vacanza nella seconda città di Francia, ricca di fascino e storia, nel centro della costa più bella d`Europa...

Guida Nizza: una vacanza nella seconda città di Francia


Una vacanza a Nizza è sicuramente una vacanza indimenticabile, grazie alla bellezza di questa vittà che è la capitale della Costa Azzurra ed uno dei principali centri per la vacanza di tutta europa.  Qui trovi una guida a Nizza, che renderà organizzare la tua vacanza a Nizza più agevole e più conveniente.

A Nizza troverete lunghe distese di spiagge di ciottoli: ce ne sono molte, tutte gratuite, calde e pulitissime. Per quel che riguarda la città propriamente detta, è un posto esuberante, ardito (per esempio, non si è mai troppo vecchi per indossare il bikini) e incredibilmente frequentato, quindi se siete in cerca di un luogo che offra una serenità tipo zen... andate altrove, non a Nizza .
In passato Nizza era il rifugio dell`aristocrazia benestante, mentre oggi la popolazione di Nizza è molto varia. Capitale regionale e porta d`accesso alla splendida Costa Azzurra, Nizza si trova a un tiro di schioppo da località eleganti quali Cannes e Monaco, nonché a breve distanza dai villaggi della Provenza rurale. Attualmente Nizza è la 5ª città più grande per numero di abitanti della Francia e il suo aeroporto Nice-Côte d`Azur è il secondo per traffico della nazione. Nizza è una città turistica di gran fascino visitata soprattutto da inglesi, americani e scandinavi oltre, ovviamente, ai vicini italiani.

Se vuoi essere sempre informato sulle nostre offerte e vuoi avere diritto agli sconti ed alle agevolazioni riservate ai nostri iscritti, iscriviti tramite il form che trovi  a fondo pagina alla nostra newsletter.


  Guida Nizza: le attrazioni che non si possono perdere durante la tua vacanza a Nizza

Cimiez di Nizza
Immediatamente a nord del centro di Nizza si estende il ricco quartiere residenziale di Cimiez, cosparso di resti del suo passato romano. I ruderi dell`antica città di Cemenelum (capitale romana della provincia delle Alpi Marittime) sono illustrati nel museo archeologico e nel sito, che comprende un anfiteatro e terme pubbliche. L`uliveto dietro il sito archeologico offre uno sfondo suggestivo al festival di musica jazz di Nizza di luglio. Nei pressi sorge un monastero cinquecentesco da cui si ammirano splendide vedute della baia; al suo interno vi sono alcune magnifiche opere d`arte e nel suo cimitero sono sepolti i pittori Henri Matisse e Raoul Dufy. Un museo nei pressi ripercorre la storia dei monaci francescani.

Musée d`Art Moderne et d`Art Contemporain di Nizza
Il fiore all`occhiello dell`architettura nizzarda è specializzato nelle opere dell`avanguardia francese e americana dagli anni `60 a oggi. Alcune passerelle di vetro collegano le quattro torri rivestite di marmo, sulla cui sommità c`è un giardino che non dovete mancare di vedere. C`è anche un auditorium dove vengono proiettati film d`autore. Nel museo è ampiamente rappresentato il Nuovo Realismo, con molte opere del rumeno Daniel Spoerri e di Arman. Una galleria è riservata ai lavori del nizzardo Yves Klein (1928-62), mentre il piano terra e il primo piano sono dedicati alle mostre temporanee. Se volete prendere una boccata d`aria fresca, l`adiacente Jardin Maréchal merita una passeggiata.

Musée Matisse di Nizza
Il principale elemento di interesse di Cimiez è il Museo Matisse. Attirato dal clima mite, dai paesaggi e dalla vicinanza dei suoi amici (Picasso, Renoir e Bonnard vivevano non lontano da Nizza), Henri Matisse (1869-1954) veniva sempre a passare gli inverni qui e morì a Cimiez nel 1954. La collezione del museo copre tutta la lunga vita produttiva dell`artista, illustrando ogni fase del suo percorso creativo, e comprende disegni, sculture in bronzo, dipinti a olio e opere di découpage. I pezzi più rinomati sono due guazzi realizzati con la tecnica del découpage, Nudo blu IV e Donna con anfora. La collezione permanente è esposta in una villa genovese seicentesca color ocra prospiciente un antico uliveto e il Parc des Arènes, mentre le mostre temporanee sono allestite nell`avveniristico edificio del seminterrato.

Musée Nationale Message Biblique Marc-Chagall di Nizza
Il Museo del Messaggio Biblico di Marc Chagall contiene la più vasta collezione pubblica di opere del pittore russo Marc Chagall (1887-1985), che visse nella vicina Saint-Paul de Vence dal 1950 fino alla sua morte. Il museo è stato costruito nel 1972 per ospitare il Ciclo del Messaggio Biblico, una serie di 17 tele gigantesche ispirate all`Antico Testamento. Le linee austere dell`edificio contrastano nettamente con le capre a colori vivaci, i violini e gli esseri umani fluttuanti nell`aria che sono tipici dello stile magico di Chagall. Sono anche esposti alcuni schizzi preparatori.

Promenade des Anglais di Nizza
Le linde facciate, le palme e i cieli azzurri che compaiono sulle cartoline che ritraggono questa famosa passeggiata non sono di plastica: il lungomare nizzardo è davvero così. La promenade des Anglais (`passeggiata degli inglesi`) fu realizzata nel 1802 da un inglese, Lewis Way, per le passeggiate igieniche pomeridiane. Oggigiorno il ritmo è cambiato parecchio e la promenade è frequentata da gente che fa jogging, giovani sui pattini in linea e persone che camminano a passo spedito. Potete comunque ignorare tranquillamente i tipi sportivi e fare una passeggiata tranquilla, attraversando l`ottocentesco Jardin Albert 1er e fermandovi ad ammirare la fatiscente bellezza del Palais de la Méditerranée, il casino in stile Art Deco abbandonato all`oblio da quando è stato chiuso, con accuse di corruzione, negli anni `70. L`edificio più famoso della promenade è il sontuoso Hôtel Negresco, costruito nel 1906. Entrate e date un`occhiata agli eleganti Salon Louis XIV e al Salon Royal, ma ricordate che se non siete vestiti bene non farete molta strada.

Vieux Nice
Il centro storico di Nizza è un delizioso dedalo di vie tortuose, piazze ed edifici in stile genovese, provenzale, medievale e barocco, con molti caffè e ristoranti. Questa zona, sulla quale si affaccia il Parc du Château, diventa particolarmente animata la sera grazie ai numerosi locali in cui bere o ballare. Se vi interessano le chiese barocche, potrete tenervi occupati con Saint-Martin-Saint-Augustin (la chiesa più antica di Nizza), Saint-François-de-Pale (in stile barocco e classico), Saint-Giuame (detta anche Saint-Jacques, l`Annoncation e Sainte-Rita) e l`elegante Chapelle de la Miséricorde. La Cathédral Sainte Réparate (1650-80), nella piazza centrale della zona, place Rossetti, è stata eretta in onore della santa patrona della città; il campanile è del XVIII secolo. Palais Lascaris è un bell`edificio in stile barocco genovese e contiene anche una farmacia del settecento e un museo sulla storia locale. Se dal palazzo vi dirigete verso il mare, troverete il brulicante cours Saleya, con il suo mercato di fiori e verdura, e i giardini Paillon, che separano il centro storico dalla città nuova. L`Opéra, in stile belle époque, è poco distante da cours Saleya.

Cathédrale Orthodoxe Russe St-Nicolas di Nizza
Con le sue sei cupole a bulbo e il connubio di marmo grigio, ceramiche a colori vivaci e mattoni rossi, questa chiesa riesce a creare un effetto decisamente esotico. La cattedrale si trova in un parco a nord della stazione ferroviaria ed è aperta al pubblico, ma per accedervi bisogna rispettare le norme riguardanti l`abbigliamento: niente pantaloni corti, maglie o camicie senza maniche o minigonne. Commissionata da Nicola II e dalla madre e ultimata nel 1912, questa chiesa è stata realizzata sul modello della chiesa moscovita di San Basilio. All`interno, gli affreschi, le icone e i pannelli sanno molto di Russia imperiale.

Musée des Beaux-Arts di Nizza
Quella che in origine era la residenza di una principessa ucraina oggi ospita il Museo delle Belle Arti, con opere del XVII, XVIII e XIX secolo e tele di vari artisti fra cui Van Loo e Fragonard. Se preferite gli impressionisti, ci sono anche dipinti di Boudin, Sisley, Monet, Renoir e Bonnard. Con i suoi alti soffitti, la facciata a colonne e l`ampia scalinata in marmo, l`edificio offre un sontuoso sfondo alle splendide opere d`arte esposte al suo interno. Si trova nella parte occidentale della città al fondo della tortuosa Av des Baumettes.

Musée International d`Art Naif Anatole-Jakovsky di Nizza
In questo museo è esposta una collezione internazionale di arte naïf dal XVIII secolo fino a oggi, donata dal critico d`arte rumeno Anatole Jakovsky. Il museo è allestito nello Château Ste-Hélène, costruito nel XIX secolo da François Blanc, il fondatore del casinò di Monte Carlo. È un edificio di colore rosa che non potrete fare a meno di notare. Per arrivarci, prendete un autobus per il sobborgo di Fabron, distante 1,5 km dal centro.

Villaggi nizzardi
L`entroterra di Nizza è un mosaico di remoti villaggi arroccati sulla sommità delle colline e collegati da strade piene di tornanti: allacciate le cinture di sicurezza! Fra queste comunità rurali serpeggia il fiume Paillon e la terra fornisce sostentamento ai loro abitanti. Nei mercati di Nizza vi capiterà facilmente di trovare in vendita olive, olio, formaggio di capra e verdura provenienti da questa zona. I panorami sono spettacolari e ci sono alcuni luoghi particolarmente interessanti da visitare: una cappella con affreschi del Quattrocento nel villaggio medievali di Peillon, la chiesa romanica e la piazza principale di Peille e le vedute che si ammirano da L`Escarène e dalla sua bella place de l`Église.

 

 

Guida Nizza: come arrivare

Come arrivare a Nizza

Strutture nella zona:

In questa località trovi anche:

Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



ho letto e condivido gli accordi iscrizione

Iscrivimi
alla newsletter



Segnala ad un amico



Invia

Bookmark and Share