CASSIS, GUIDA CASSIS, VACANZA CASSIS

Cassis

Guida a Cassis: un borgo di pescatori, la base di partenza per les Calanques

Cassis: una guida per la tua vacanza a Cassis

Cassis è uno grazioso villaggio di pescatori che si trova a circa 20 km ad est di Marsiglia.Cassis è famosa per le sue spettacolari falesie e i suoi calanchi oltre che per il vino che si produce e che porta lo stesso nome della città.Cap Canaille, che si trova tra Cassis e La Ciotat è una delle più alte falesie marittime d`Europa, con i suoi 394 metri. Cassis, ha  11 km di coste e 2 siti naturalistici di primaria importanza : il massiccio des Calanques e Cap Canaille . Il turista può ammirare sia la cittadina di Cassis che queste due bellezze naturali, dall`alto percorrendo la  route des Crêtes, strada panoramica che collega Cassis a La Ciotat.
 

Una guida a Cassis: un po di storia

 

Cassis affonda le sue origini nella lontana preistoria. In alcune grotte ora sottomarine (a Cosquer nelle Calanques) sono stati evidenziate tracce antropiche che risalgono al 25.000 avanti Cristo.
La regione di Cassis era bene conosciuta al tempo delle popolazioni Celtiche e Liguri e ovviamente al tempo dei romani quando Cassis era conosciuta
con il nome di Carsicis Portus. Nel medioevo compare nelle cronache il toponimo di Castrum Cassitis, che precede la nascita della parrocchia di Cassis e del relativo villaggio che nel 1813 subì la devastazione da parte
 della flotta inglese, in lotta con le forze napoleoniche. Il villaggio di Cassis venne ricostruito sulle vecchie rovine del diciottesimo secolo, con una pianta topografica più regolare rispetto alla maggior
parte degli altri borghi medievali.


Guida a Cassis: una vacanza a Cassis è una vacanza tra les Calanques


Il cuore vitale di Cassis è il porto turistico da cui partono in continuazione barche che conducono i turisti a visitare le spettacolari Calanques.
In genere vengono offerti giri che consentono di visitare 3, 5 o 8 diverse Calanques, ovviamente il giro delle 3 Calaques risulta più breve, in genere sui 45 minuti, mentre dovete considerare 1 ora per il giro delle 5 Calanques e un ora e mezzo per il tour completo delle 8 località principali: Port Miou, Port Pin, En Vau, Loule, Devenson, Oeil de Verre, Sugiton e Morgiou. Durante le escursioni potrete ammirare le bianche rocce calcaree, spesso con pareti a picco sul mare, con vegetazione mediterranea fatta di Pino d’Aleppo e quercie, oltre che ha cespugli profumati di rosmarino e timo.
Per chi volesse esplorare le calanques a piedi esiste una serie di interessanti sentieri, è sufficiente procurarsi mappe ed indicazioni presso l’ufficcio turistico di Cassis. Attenzione però, la zona è una delle più a rischio per gli incendi in estate, specialmente in quelle giornate in cui soffia teso il vento di Mistral, ed è bene informarsi prima dalle autorità locali sull’opportunità di compiere l’escursione a piedi tra le meravigliose Calanques.
Nella zona sono posizionati numerosi cartelli che vi indicheranno gli orari in cui si può accedere alle Calanques. Nei giorni della nostra visita, chi arrivava dopo le 11 di mattina non poteva più accedere.
Guida a Cassis: non solo Calanques

Ma Cassis è anche una graziosa cittadina da visitare, oltre che il punto di partenza per les Calanques: un bel vecchio castello-fortezza, il Chateaux de la Maison des Baux datato anno 1381, domina il porto, purtroppo non è visitabile essendo una dimora privata, chiusa al pubblico. Vale comunque la pena compiere una passeggiata alla cima della collina che si trova accanto al castello, da dove si può godere di una ottima vista verso il villaggio e il porto di Cassis. Vi consigliamo di recuperare la mappa di Cassis dal locale ufficio turistico, dove è riportato un percorso circolare da compiere a piedi,in tranquillità.
 

Guida a Cassis: come arrivare a Cassis


Per arrivare a Cassis dall’Italia si segue l’autostrada A8 in direzione di Nizza, oltrepassata la quale si oltrepassa la zona di Frejus – St. Raphael, le Muy, per poi piegare verso sud-ovest seguendo il percorso della A57 in direzione di Toulon. Superato il grande porto di Toulon si seguono le indicazioni per la A50, fino ad arrivare all’uscita sulla D559 che conduce a Cassis

 

Guida a Cassis: il clima


Il clima di Cassis è tipico del sud della Provenza e della Costa Azzurra, con una stagione estiva secca e calda, ideale per chi vuole vivere il meglio di Cassis. L’unico neo che si deve affrontare è l’elevato rischio incendi, specie nelle Calanques dove il secco della macchia mediterranea unito alla vocazione regionali di forti venti come quello di Mistral, creano le condizioni perfette per propagare con grande velocità eventuali focolai di origine naturale e/o dolosa. Le piogge più abbondanti interessano la regione in autunno e l’inizio dell’inverno, mentre a livello termico Cassis mantiene condizioni miti anche in piena stagione invernale.
 

Strutture nella zona:

In questa località trovi anche:

  • Vino Cassis
  • Immersioni Cassis
  • Porto turistico di Cassis
  • I Calanques
  • Spiagge Cassis

Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



ho letto e condivido gli accordi iscrizione

Iscrivimi
alla newsletter



Segnala ad un amico



Invia

Bookmark and Share