CAMARGUE, GUIDA CAMARGUE, VACANZA IN CAMARGUE FRANCIA

Camargue


Guida Camargue: la zona umida più estesa dell`Europa occidentale, tra natura selvaggia, mare, tradizioni e cultura, per una vacanza indimenticabile...parti in auto, in treno, a piedi o in moto per una vacanza in Camargue con Costa Azzurra Pocket. Broker Forex con un programma di affiliazione: un modo per fare soldi senza investimenti

Vacanza in Camargue: la più grande regione umida d`europa

 

Una vacanza in Camargue è  una vacanza in quell`area umida che si trova tra i 2 bracci del delta del Rodano ed il mar mediterraneo e  che si trova a sud di Arles. La Camargue  si trova per la maggior parte nel dipartimento delle Bocche del Rodano. La superficie complessiva occupata dalla Camargue è di oltre 930 km². La Camargue è il più grande delta fluviale dell`Europa occidentale, anche se a tutti gli effetti è un`isola , essendo completamente circondata dalle acque. Circa un terzo della Camargue è costituito da laghi o paludi, la restante parte è cotituita da ampie aree coltivate. Le ampie lagune di acqua salata divise dal mare da strette lingue di sabbia sono chiamate étangs. L`area centrale intorno alla costa dell`Étang de Vaccarès è protetto come riserva nazionale dal 1927[1], per proteggere il gran numero di uccelli selvatici presenti nel territorio. Il Parco Regionale della Camargue fu poi creato nel 1970.

 

Guida alla Camargue, Francia: Il parco della Camargue e la sua fauna

 

Un vacanza in Camargue ci mette a contatto con una zona che  ha una ricchissima fauna, oltre 400 specie di uccelli tra cui i fenicotteri rosa. In Camargue vive anche una razza di cavalli assai particolare,  denominata Camargue, un animale fortissimo con zampe corte e molto robuste adatte ai terreni più pesanti, con zoccoli durissimi che garantiscono un`eccezionale resistenza all`umidità. Il mantello grigio nell`adulto garantisce la miglior protezione contro i raggi del sole, mentre il mantello scuro del giovane assicura ottime doti di mimetismo col terreno. Animale molto frugale, ha imparato a cibarsi di erbe salmastre e a brucare anche sotto la superficie dell`acqua. Di carattere vivace ma tranquillo, ha imparato a risparmiare al meglio le energie; non stupitevi dunque se quando non lavora appare sempre sonnacchioso e apatico. Concepito per sopravvivere,  l`unica minaccia di estinzione è venuta dall`uomo. Ora questa tendenza sembra essersi fermata e negli ultimi decenni si è assistito alla rinascita della razza ed alla sua diffusione in tutto il continente. Per quanto riguarda invece la flora della Camargue  lavanda di mare e la salicornia oltre alle tamerici ed i canneti.

 

Vacanza in Camargue: tra tori e cavalli...

Citando il cavallo Camargue non si puo non citare il toro che del cavallo è il giusto completamento: Il toro in Camargue riveste senza dubbio un ruolo molto più importante del cavallo, dunque parlare di cavalli Camargue senza parlare dei tori è un po` come parlare della pizza e non pensare all`Italia. Il nero bovino è antico quanto il cavallo e con esso ha diviso le paludi del delta del Rodano praticamente da sempre. Anch`esso molto robusto e frugale, è più piccolo dei bovini europei classici, è molto più agile (non dimentichiamo che stiamo parlando di un selvatico), e soprattutto più aggressivo. Protagonista di giochi incruenti per l`animale, ma pericolosissimi per i partecipanti umani, il toro in Camargue è oggetto di una passione che paragonerei a quella che in Italia c`è per il calcio. Se da noi al `Bar Sport` si parla di calcio, da loro si parla di tori. Il nero bovino tutte le domeniche è al centro di qualche arena di paese per la sua brava `Curse a la cocarde`. E il cavallo che centra in tutto questo? Se nell`arena il protagonista è il toro, fuori lo è il cavallo. E` con i cavalli che, in mezzo agli acquitrini, si va a separare i tori per prepararli alla gara (triage) e con loro si corre lungo le strade dei paesi per portare i bovini nelle arene (abrivado) e sempre i cavalli a sera si lanciano nuovamente per le strade per riportare le mandrie al pascolo (bandido). L`influenza umana si è molto fatta sentire sul paesaggio della Camargue: bonifiche, argini, risaie e saline. Gran parte della Camargue esterna è stata drenata per fini agricoli. confini della Camargue sono costantemente modificati dal Rodano che trasporta a valle enormi quantitativi di melma - circa 20 milioni di m³ l`anno. Alcuni étangs sono proprio ciò che rimane di antichi bracci del fiume. La tendenza generale è l`estensione della terra emersa all`interno del Mar Mediterraneo. Così Aigues-Mortes per esempio – sulla costa quando fu costruita – è ora circa a 5 km all`interno.

Consulta qui la tua guida alla Camargue ed organizza la tua vacanza in Camargue,  Francia!
Se voui essere sempre informato sulle nostre offerte e vuoi avere diritto agli sconti ed alle agevolazioni riservate, iscriviti tramite il form che trovi  a fondo pagina alla nostra newsletter.

Le località di questa zona:

Servizi in sconto nella zona:


    Vuoi essere sempre aggiornato e approfittare delle agevolazioni riservate agli iscritti?
    Leggi i vantaggi per chi si iscrive alla nostra newsletter



    ho letto e condivido gli accordi iscrizione

    Iscrivimi
    alla newsletter



    Segnala ad un amico



    Invia

    Bookmark and Share